Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Pilt Carin Ersdotter, la lattaia svedese che era così bella da venir arrestata

Pilt Carin Ersdotter era una lattaia svedese che veniva descritta come "straordinariamente bella". Tra il 1833 e il 1834, ella vendeva latte sulle strade di Stoccolma e attirava l'attenzione a tal punto che ampie folle si radunavano attorno a lei. Una volta venne persino arrestata perché "bloccava la strada con la sua bellezza". Divenne così famosa che gli aristocratici iniziarono presto a pagarla per metterla in mostra nei saloni, come una sorta di "mascotte portafortuna"

Pubblicato il 08/09/2021
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)

Pilt Carin Ersdotter fu una lattaia svedese di Djura, Dalarna, che divenne famosa per la sua bellezza. Vendeva latte sulle strade di Stoccolma, tra il 1833 e il 1834. Attrasse talmente tanto l'attenzione da diventare una sorta di "mascotte": gli aristocratici la pagavano per poterla mettere in mostra nei saloni durante le feste.

Pilt Carin Ersdotter era piccola e di costituzione fragile, ma esistono varie e differenti rappresentazioni della donna, e non è facile stabilire quale sia quella più veritiera. In ogni caso non c'è dubbio che la sua bellezza fosse straordinaria, se non leggendaria. Questo divenne ben chiaro quando iniziò a formare ingorghi per le strade di Stoccolma: la gente si fermava per ammirarla, e si creavano enormi folle che bloccavano il traffico.

Come tutte le ragazze di Dalarna del XIX secolo, la Ersdotter si recava a Stoccolma per dei lavori stagionali. Nel 1833 venne assunta per fare la lattaia, e consegnò il latte nella piazza di Stortorget. Quando iniziò ad attrarre l'attenzione, persino il principe si travestì per andare a vederla. Capitava che le folle di persone venute a vederla la costringessero a fuggire in una delle case sulla piazza, e una volta Pilt Carin Ersdotter venne persino arrestata per l'ingorgo stradale che aveva provocato. Secondo il giornale Aftonbladet, in ogni caso, "Carin fu giudicata innocente e le fu concesso di tornare al lavoro".

Dopo l'incidente, però, gli aristocratici iniziarono a mettere Pilt Carin Ersdotter in "mostra". Una persona arrestata per la propria bellezza era un vanto, e chiunque volesse "contare" qualcosa doveva, almeno una volta, invitare i circoli aristocratici a vedere la bella dalkulla (così come venivano chiamate le ragazze di Dalarna).

Una statua raffigurante Pilt Carin Ersdotter, realizzata dallo scultore Peter LindeUna statua raffigurante Pilt Carin Ersdotter, realizzata dallo scultore Peter LindeLitografia che rappresenta Pilt Carin Ersdotter
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!