Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

L'albero in Pakistan che è agli arresti dal 1898

In Pakistan c'è un albero che, nel 1898, venne arrestato, e ancora oggi è in catene. Un ufficiale britannico ubriaco chiamato James Squid pensava che si stesse muovendo e aveva ordinato al suo sergente di arrestarlo.

Pubblicato il 14/09/2020 alle 21:25
Fonte: WashingtonPost (link alla fonte principale)
Nel 2016 il giornale Pakistan Dawn ha proposto ai suoi lettori una foto curiosa: mostrava un albero baniano dell'area tribale di Khyber. L'immagine mostrava chiaramente che l'albero era in catene.
Appeso ad esso, un cartello recita: "Sono in arresto".
Il giornale ha spiegato che, come chiarisce il cartello, nel 1898 un ufficiale britannico era pesantemente ubriaco e pensava che l'albero si muovesse verso di lui. Allora aveva ordinato al suo sergente di arrestarlo. Fin da allora l'albero è rimasto in catene.
L'ufficiale si chiamava James Squid: se la targa sull'albero suggerisce che era stata la sua ubriachezza a fargli compiere questo atto insensato, un colonnista del Washington Post, riprendendo quanto affermato da alcuni giornali pakistani, fa notare che potrebbe essere stato in parte anche un atto intimidatorio. Un avvertimento per chiunque volesse sfidare la legge dettata dagli imperialisti britannici.

Albero arrestato in PakistanAlbero arrestato in PakistanAlbero arrestato in Pakistan

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!