Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Le disavventure di Tonda Dickerson, cameriera che vinse la lotteria con un biglietto avuto come mancia

Nel 1999 una cameriera dell'Alabama ricevette un biglietto della lotteria come mancia, e vinse 10.000.000$. In seguito, ella venne denunciata dai suoi colleghi, che ritenevano dovesse spartire con loro la vincita. Poi venne denunciata dall'uomo che le aveva dato il biglietto come mancia. Poi venne rapita dal suo ex-marito, e si liberò sparandogli al petto. Infine venne portata in tribunale dall'Agenzia di Riscossione Tributaria.

Pubblicato il 27/04/2020 alle 20:26
Nel 1999 un uomo chiamato Edward Seward entrò in una Waffle House di Grand Bay, Alabama, e mangiò la propria colazione.
Quel giorno cambiò la vita… alla cameriera che lo servì. La giovanissima Tonda Dickerson, infatti, ricevette come mancia da parte dell'uomo un biglietto della lotteria. Ai tempi la ragazza non aveva neanche 30 anni: quella settimana, l'estrazione della lotteria la premiò di una cifra che ben pochi, alla sua età, possono sognare: 10 milioni di dollari.

Si penserebbe che vincere una tale cifra alla lotteria cambi la vita in meglio, ma la storia è piena di persone per cui questo tipo di fortuna si è trasformata in una maledizione. L'errore, forse, è far sapere a tutti della propria fortuna. La storia di Tonda Dickerson lo dimostra.

Ella fece comunque una scelta saggia: scelse di ricevere 375.000$ all'anno per 30 anni, invece di aggiudicarsi immediatamente l'intera somma. Tonda pensava di non dover mai più lavorare. Ma ben presto si rese conto di essersi sbagliata.
Si ritrovò infatti impelagata in diverse battaglie legali, praticamente con ogni persona che avesse mai conosciuto.
Il primo problema venne dai suoi colleghi. La trascinarono in tribunale, sostenendo che la vincita dovesse essere suddivisa tra tutti. C'era un accordo, affermavano, per spartirsi le vincite dei biglietti della lotteria dati come mancia. La Dickerson negò di aver acconsentito a tale accordo, ma una prima sentenza le diede torto, anche perché una coppia che cenava regolarmente alla Waffle House di Grand Bay diede credito alla versione dei colleghi. Un appello alla Corte Suprema dell'Alabama, però, ribaltò la sentenza, stabilendo che accorti di questo tipo non erano applicabili in quanto "fondati su considerazioni simili a gioco d'azzardo", che era illegale in Alabama. Era il 2000: la ragazza si illuse di potersi godere la vincita in pace, ma si sbagliava di grosso.

Nel febbraio del 2002, circa tre anni dopo la rivendicazione del biglietto, fu Edward Seward a portare la donna in tribunale: l'uomo che le aveva donato il biglietto vincente sostenne che la cameriera aveva accettato di comprargli un camion nuovo in caso di vincita. La sentenza fu però in suo sfavore.
La stessa settimana, tuttavia, per quanto sembri assurdo, Tonda Dickerson venne rapita dall'ex-marito, con cui aveva divorziato nel 1997. Dopo essersi lanciato verso di lei con una pistola, la costrinse a guidare fino in Mississippi. Per tutto il tempo le disse che l'avrebbe uccisa. Infine la portò in un piccolo porto per imbarcazioni in una zona isolata. Nel frattempo il telefono della ragazza aveva squillato, ma lui le impedì di rispondere. Quando suonò la seconda volta, lei gli disse che se non avesse risposto di nuovo, la gente si sarebbe insospettita. L'uomo le permise di rispondere, e mentre recuperava il telefono dalla borsa Tonda impugnò la sua pistola. L'uomo si gettò verso di lei ma ella fece in tempo a sparargli, colpendogli il lato destro del petto. La ragazza convinse l'ex-marito che era necessario cercare soccorso, e, appena la coppia arrivò in ospedale, venne chiamata la polizia.

Si potrebbe pensare che le disavventure di Tonda Dickerson finiscano qui, ma non è così. Per oltre un decennio la IRS, l'Agenzia di Riscossione Tariffaria degli Stati Uniti, si confrontò con gli avvocati della donna riguardo alla cifra che ella doveva versare in tasse. Alla fine l'ex-cameriera vinse anche questa battaglia, che forse segnò la fine delle sue sventure. Finora.


Photo by Sam Dan Truong on Unsplash

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!