Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Simone Segouin, la partigiana che combatté i nazisti ancor prima di compiere 18 anni

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Simone Segouin era una partigiana della Resistenza Francese. Non aveva neanche 18 anni al momento dell'invasione dei tedeschi. Ella prese parte a missioni importanti e pericolose, come la cattura di truppe tedesche, il deragliamento di treni e altri atti di sabotaggio. Oggi è ancora viva e ha festeggiato il suo 95esimo compleanno.

Pubblicato il 27/01/2021
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)

Simone Segouin, nota anche con il nome da battaglia di Nicole Minet, è una partigiana francese, e per le sue battaglie è stata anche insignita con la Croix de Guerre, la medaglia francese creata per premiare chi avesse lottato contro le potenze dell'Asse.

Nata nel 1925, Simone Segouin non aveva neanche 18 anni quando i nazisti invasero la Francia. Ella si unì alla Resistenza Francese e fece pare del gruppo Francs-Tireurs et Partisans. Uno dei suoi primi atti di resistenza fu il furto di una bicicletta a danno di un ufficiale tedesco: la ragazza iniziò ad usarla per consegnare messaggi.

Simone Segouin continuò a prendere parte a missioni sempre più importanti e pericolose, come la cattura di truppe tedesche, il deragliamento di treni e il sabotaggio di ponti. A 18 anni, insieme ad altri partigiani, catturò 25 soldati tedeschi vicino a Chartres. L'anno precedente, il luogotenente Roland le aveva insegnato ad utilizzare un mitra.

Segouin era presente alla liberazione di Chartres, il 23 agosto 1944, e due giorni dopo alla liberazione di Parigi. Alla fine venne promossa anch'essa al grado di luogotenente.

Dopo la guerra, ella divenne un'infermiera pediatrica a Chartres. A Courville-sur-Eure, dove attualmente vive, c'è una strada che porta il suo nome.

Simone Segouin
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!