Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il pensionato che trovò il prezioso tesoro romano di Hoxne mentre cercava un martello

Nel 1992 un pensionato stava usando un metal detector per cercare un martello perso nelle campagne. Per caso, scoprì un antico tesoro romano con 15.324 monete, e il governo gli diede 1,75 milioni di sterline per il ritrovamento. In seguito, comunque, ritrovò anche il martello.

Pubblicato il 07/01/2019 alle 20:29
Fonte: SmithsonianMag (link alla fonte principale)
Nel 1992 Eric Lawes, un neo-pensionato di Hoxne, Suffolk (Gran Bretagna), si aggirava per le campagne intorno a casa sua con un metal detector. Ma non stava cercando nulla di particolare: un suo amico aveva soltanto perso un martello e l’uomo tentava di ritrovarlo.
Quando il detector emise un forte segnale, il pensionato iniziò a scavare, ma capì ben presto che non aveva trovato il martello, ma qualcosa di molto più grosso. Era un vero e proprio tesoro, come se lo immaginavano gli avventurieri classici. Una gran quantità di monete d’oro e di argento, e di massicci cucchiai in argento.
L’uomo smise di scavare non appena si rese conto di cosa aveva trovato, e chiamò la polizia e la società archeologica locale.
Il giorno successivo gli archeologi disseppellirono un intero blocco di terreno, con il tesoro ancora incapsulato dentro. In questo modo è possibile procedere alla rimozione degli oggetti in condizioni controllate, in laboratorio, per determinare l’antichità dei ritrovamenti.

Tesoro di Hoxne
British Museum


In tutto c’erano ben 27 Kg di oro e argento, incluse 15.234 monete romane, dozzine di cucchiai e 200 oggetti d’oro. Lawes ricevette dal governo britannico 1,75 milioni di sterline, non solo per aver trovato il tesoro ma anche per averlo lasciato intatto. L’uomo divise la sua fortuna con l’agricoltore che possedeva il terreno in cui il tesoro era stato scoperto. In seguito, per fortuna, ritrovò anche il martello, che donò per esporlo insieme al tesoro.
Il Tesoro di Hoxne è il più grande mai trovato in Gran Bretagna. Gli archeologi hanno studiato le iscrizioni sulle monete per cercare di risalire al loro periodo storico. E alla fine i ricercatori hanno potuto usare il tesoro per scoprire nuove cose sul periodo più turbolento dell’isola: la sua separazione dall’impero romano, nel 410 d.C. In quegli anni, l’Impero Romano non poté più garantire la protezione militare ai suoi cittadini in d’oltre-Manica, e questi erano così terrorizzati dagli assalti dei Sassoni e degli Angli che iniziarono a seppellire tutti gli oggetti più preziosi.

Tesoro di Hoxne

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!