Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

"Parigi nel XX secolo", il libro profetico di Jules Verne che il suo editore ritenne troppo pessimista.

Nel 1863 Jules Verne scrisse "Parigi nel XX secolo", con previsioni incredibilmente azzeccate. Si parlava di grattacieli di vetro e treni ad alta velocità, ma anche di un secolo dominato da ingegneri e tecnici, senza spazio per gli artisti. Il suo editore lo ritenne troppo pessimistico

Pubblicato il 28/07/2016 alle 18:53
Fonte:
Jules Verne, il grande maestro della fantascienza del XIX secolo, scrisse Parigi nel XX secolo nel 1863.
Nel romanzo, si parlava di grattacieli di vetro, treni ad alta velocità, automobili a gas, calcolatori ed una rete di comunicazioni mondiale, femminismo, aumento delle nascite fuori dal matrimonio... Una previsione sorprendentemente accurata del futuro.
Ma il XX secolo di Verne è dominato da ingegneri e tecnici, e non c'è spazio per gli artisti. Il protagonista è un artista e la storia è tragica.
L'editore di Verne ritenne l'opera troppo pessimistica, e non lo pubblicò per paura di compromettere la carriera del giovane scrittore.

Jules Verne
Jules Verne // PD
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!