Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Quella volta che il miliardario Richard Branson inscenò un atterraggio Ufo

Il primo aprile 1989, il miliardario Richard Branson ha rilasciato in cielo un gigantesco pallone a forma di UFO, assumendo una persona affetta da nanismo e facendola vestire da E.T. per spaventare chiunque accorresse all'atterraggio

Pubblicato il 09/06/2019
Fonte: Virgin.com, twistedsifter.com (link alla fonte principale)
Era il primo aprile del 1989. Richard Branson, imprenditore miliardario e fondatore del gruppo Virgin, prese il volo in un gigantesco pallone fatto fare per l'occasione, con la forma di un UFO.
All'alba, l'Ufo fluttuava sopra la superstrada M25 di Londra. Le macchine si fermarono, le forze di polizia si mobilitarono, allarmate, e persino l'esercito venne avvertito. Le tv e le radio iniziarono a ricevere una cascata di segnalazioni dell'oggetto non identificato.
Quando l'Ufo atterrò, la polizia mandò un agente in avanscoperta. La porta del pallone si aprì, con tanto di fumi fatti con il ghiaccio secco. A quel punto una persona affetta da nanismo, assunta da Branson, uscì dall'Ufo indossando un costume da ET.

Branson è famoso per i suoi scherzi elaborati e fantasiosi, ma questo pesce d'Aprile – a detta sua – rimarrà sempre uno dei suoi preferiti.

Chris Moss
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!