Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

L'uomo del Kenya che è diventato amico delle iene

In Kenya c'è un uomo conosciuto come "The Hyena Man". 50 anni fa, suo padre iniziò a dar da mangiare alle iene del luogo per distoglierle dal suo bestiame, ma finì per farci amicizia. Dopo tanti anni il figlio ha ancora la loro fiducia, al punto che le iene lo hanno portato nella loro tana per fargli incontrare i piccoli

Pubblicato il 10/07/2019 alle 20:41
Fonte: National Geographic (link alla fonte principale)
In giro per il modo le iene non hanno una bellissima reputazione. Conosciuti come animali viziosi, necrofagi, sono implicitamente associati a emozioni negative.
Ma in Etiopia, nella vecchia cittadina di Harar, c'è un uomo per cui le iene non sono nulla di tutto ciò. E quando è ora di cena, un gruppo di questi animali gli si avvicinano, aspettando la quotidiana razione di carne, che prendono direttamente dalla sua mano, come farebbero dei cani domestici.
Il suo nome è Abbas Yusuf, ed è conosciuto come "Hyena Man" (uomo-iena). Abbas ha imparato a dar da mangiare a questi animali selvatici da suo padre, che aveva iniziato lanciando loro degli avanzi per attirarli lontano dal suo bestiame. Da allora sono passati diversi decenni, ma nel tempo il rapporto con le iene è diventato una specie di tradizione familiare.
Il fotografo del National Geographic Brian Lehmann è andato a conoscere lo Hyena Man, e ha testimoniato come, se nelle altre zone del paese la gente è terrorizzata da questi animali, nella cittadina di Abbas neanche i bambini li temono. Fin da tempi antichi, infatti, alle iene è stato offerto cibo affinché mangiassero quello, evitando i tentativi di azzannare le persone.
Abbas chiama i suoi amici ogni sera, salendo su una collina ed emettendo un suono che funge da richiamo. Ad ogni iena ha dato un nome, e molte di loro l'hanno imparato. Una sera, racconta Lehman, una iena particolarmente affezionata ad Abbas ha condotto lui e il fotografo nella sua tana, dove si nascondevano i piccoli.








Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!