Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

La guerra dei Trecento Trenta Cinque anni, di cui l'Olanda si era dimenticata

Una delle guerre più lunghe della storia, tra gli Olandesi e le isole Scilly, è durata 335 anni e si è svolta senza battaglie. L'Olanda se ne era dimenticata: nel 1985 uno storico delle Scilly contattò l'ambasciata, e venne firmata la pace

Pubblicato il 22/10/2017
Fonte: Wikipedia, New York Times (link alla fonte principale)
La guerra dei Trecento Trenta Cinque anni è stata una guerra senza battaglie. Non è neanche certo che si sia effettivamente svolta: si tratta più che altro di uno stato di guerra dovuto alla mancanza di un trattato di pace.
Combattutasi tra Olanda e isole Scilly, le sue origini risalgono alla seconda guerra civile inglese, combattuta tra monarchici e repubblicani. I monarchici avevano parte della flotte nelle isole Scilly, e le usarono per attaccare un mercantile olandese: l’Olanda, infatti, era alleata con i repubblicani.
Un ammiraglio olandese rispose con una dichiarazione di guerra alle Isole Scilly, anche se tecnicamente erano sotto l’autorità britannica.
Quando i monarchici si arresero ai repubblicani, sia gli olandesi sia gli inglesi si scordarono del “conflitto”.

Nel 1986 Roy Duncan, storico delle isole Scilly, chiese all’ambasciata olandese di notificare il conflitto, e gli venne confermato che era in corso: per questo, si decise di firmare un trattato di pace.

Simon de Vlieger, La nave ammiraglia di Maarten Tromp "Brederode", al largo di Hellevoetsluis, National Maritime Museum // PD

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!