Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi

La guerra dei Trecento Trenta Cinque anni, di cui l'Olanda si era dimenticata

Una delle guerre più lunghe della storia, tra gli Olandesi e le isole Scilly, è durata 335 anni e si è svolta senza battaglie. L'Olanda se ne era dimenticata: nel 1985 uno storico delle Scilly contattò l'ambasciata, e venne firmata la pace

Pubblicato il 22/10/2017
Fonte: Wikipedia, New York Times (link alla fonte principale)
La guerra dei Trecento Trenta Cinque anni è stata una guerra senza battaglie. Non è neanche certo che si sia effettivamente svolta: si tratta più che altro di uno stato di guerra dovuto alla mancanza di un trattato di pace.
Combattutasi tra Olanda e isole Scilly, le sue origini risalgono alla seconda guerra civile inglese, combattuta tra monarchici e repubblicani. I monarchici avevano parte della flotte nelle isole Scilly, e le usarono per attaccare un mercantile olandese: l’Olanda, infatti, era alleata con i repubblicani.
Un ammiraglio olandese rispose con una dichiarazione di guerra alle Isole Scilly, anche se tecnicamente erano sotto l’autorità britannica.
Quando i monarchici si arresero ai repubblicani, sia gli olandesi sia gli inglesi si scordarono del “conflitto”.

Nel 1986 Roy Duncan, storico delle isole Scilly, chiese all’ambasciata olandese di notificare il conflitto, e gli venne confermato che era in corso: per questo, si decise di firmare un trattato di pace.

Simon de Vlieger, La nave ammiraglia di Maarten Tromp "Brederode", al largo di Hellevoetsluis, National Maritime Museum // PD

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!

Continua a leggere