Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Ryan Reynolds ha parlato apertamente della sua lotta con gli attacchi d’ansia. Ha confessato che, a volte, risponde alle interviste fingendo di essere Deadpool per alleviare la tensione

Pubblicato il 24/08/2018 alle 20:31
Fonte: New York Times, BBC (link alla fonte principale)
Ryan Reynolds, star di Deadpool e "Sexiest Man Alive" secondo People del 2010, è uno dei grandi protagonisti di Hollywood della nostra generazione. Sposato con Blake Lively, si potrebbe pensare che la sua vita sia essenzialmente perfetta.

Visualizza questo post su Instagram

Happy Birthday to my amazing wife.

Un post condiviso da Ryan Reynolds (@vancityreynolds) in data:



Ma purtroppo è sempre tutto più complicato di quanto potrebbe sembrare. Specialmente se si è affetti da un disturbo come quello di Ryan. Egli ha infatti confessato apertamente di soffrire di attacchi d’ansia da tutta la vita.

Leggi anche: Cosa vuol dire vivere con gli attacchi d'ansia: la ragazza che ha deciso di raccontarsi in un profondo post

Ryan viene colpito da un’onda di terrore e di nausea ogni volta che deve comparire in un talk-show televisivo, e si convince che potrebbe sentirsi così male da arrivare a morire. Si tratta di tipici sintomi d’ansia che, purtroppo, affliggono molte persone ogni giorno.
All’età di 20 anni il giovane attore si svegliava nel cuore della notte ed era paralizzato dal terrore, agonizzando mentre pensava al suo futuro. Parlando con un giornalista del New York Times, ha confessato che cercava di svanire partecipando a più feste possibili, e che si medicava da solo.

Ryan Reynolds


Quando ha iniziato a fare sitcom per la ABC, ha iniziato a sfogare l’energia del suo panico nel lavoro, trasformando il terrore in una forza costruttiva in grado di intrattenere l’audience.
“Ho avuto ansia sia nella versione leggera del ‘sono in ansia riguardo a questa cosa’ sia in quella nelle profondità della più oscura estremità dello spettro, e non è bello”.
Durante le interviste, spesso Ryan finge di essere Deadpool per acquisire più sicurezza.
“Mi trasformo in questo idiota, e prende il sopravvento, per andarsene quando esco di scena. È un grande meccanismo di difesa”.
Ryan, in realtà, spesso è una persona abbastanza pacata, ed è stato addirittura definito noioso da chi lo ha conosciuto aspettandosi di interagire con un Deadpool. Ma in ogni caso ha conquistato Twitter con la sua ironia.

Una volta, ha scritto “Durante una nostra passeggiata alle 6 di mattina, mia figlia mi ha chiesto dove va la luna ogni mattina. Le ho fatto sapere che va in paradiso, facendo visita alla libertà di papà.” E quando qualcuno gli ha chiesto cosa avrebbe detto sua figlia se prima o poi avesse letto il tweet, ha replicato: “Ma scherzi. Mica le insegniamo a leggere”.





Leggi anche:
Le celebrità che hanno rivelato al mondo le loro malattie mentali per infondere coraggio a tutti

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!