Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il prodigio del fisico Richard Feynman

A 15 anni, Richard Feynman imparò da auto-didatta la trigonometria, l'algebra avanzata, il calcolo avanzato, la geometria analitica, il calcolo integrale e differenziale. Quando lavorava ai laboratori di Los Alamos, faceva scherzi ai suoi colleghi scovando le combinazioni degli armadietti contenenti informazioni atomiche top-secret, semplicemente indovinando quali potessero essere i numeri più probabilmente scelti dai suoi colleghi fisici.

Pubblicato il 10/12/2019 alle 18:19
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Richard Feynman è stato un fisico teorico americano, che diede grandi contributi alla materia, elaborando (tra le altre cose) la elettrodinamica quantistica.
Durante la seconda guerra mondiale fu tra gli illustri scienziati del Progetto Manhattan.
Fu un gran divulgatore della fisica, pubblicando libri e saggi destinanti al grande pubblico.

Al liceo, Feynman mostrò subito una grande attitudine per la matematica. A 15 anni si insegnò la trigonometria, l'algebra avanzata, la geometria analitica e il calcolo integrale e quello differenziale. Prima ancora di entrare al college, iniziò a sperimentare con argomenti matematici, ad esempio nell'ambito del calcolo frazionario, sviluppando una propria notazione e creando simboli nuovi per indicare logaritmo, seno, coseno e tangente.
Non venne accettato alla Colombia University a causa (pensate un po'...) dei loro limiti riguardo alle quote di ebrei ammissibili. Andò dunque al MIT, e pubblicò articoli scientifici prima ancora della laurea. Completò il dottorato nel '42 a Princeton.
Nel frattempo, dopo l'attacco a Pearl Harbor, gli Stati Uniti erano entrati nella Seconda Guerra Mondiale e avevano avviato il Progetto Manhattan, per lo sviluppo della bomba atomica.
Nel 1943 Robert Oppenheimer si stabilì nei laboratori segreti di Los Alamos, in New Mexico, dove sarebbe stata progettata a costruita l'arma. Il carisma di Oppenheimer convinse Feynman a unirsi al team. Il fisico passò il proprio tempo tra Los Alamos e Oak Ridge.
A Los Alamos, nei laboratori, che erano isolati per ragioni di sicurezza, Feynman trovò i propri modi per divertirsi. Si mise a indovinare le combinazioni degli armadietti dei suoi colleghi, contenti segreti atomici estremamente top-secret. Gli bastava un po' di creatività e di spirito di osservazione. A volte i colleghi avevano lasciato la combinazione di default (la stessa che si trovava all'acquisto dei lucchetti). Altri scrivevano le combinazioni da qualche parte, o usavano numeri facili come le date. Feynman scoprì addirittura una delle chiavi pensando a quali cifre erano più probabilmente utilizzate da un fisico: era 27 – 18 – 28, per il valore della base del logaritmo naturale, e = 2,71828…
Feynman si prendeva gioco dei colleghi lasciando un foglietto negli armadietti che riusciva ad aprire. Uno dei suoi colleghi pensò addirittura che una spia si fosse infiltrata nei laboratori.


Richard Feynman
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!