Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

La Torre Eiffel di Gustave, tra antenne radio e laboratori scientifici

Nel 1909, Gustave Eiffel installò una galleria del vento aerodinamica ai piedi della Torre Eiffel. Essa venne usata per effettuare migliaia di test, tra cui quelli sulle automobili Porsche e sugli aeroplani dei Fratelli Wright. C'era anche un laboratorio in cima alla struttura, in cui vari scienziati studiavano meteorologia, fisiologia e astronomia.

Pubblicato il 03/02/2021

Oggi un simbolo mondiale del romanticismo, in realtà un tempo la torre Eiffel era un argomento decisamente divisivo. Realizzata in ocasione dell'Esposizione universale del 1889, commemorava il centenario della presa della Bastiglia e dell'inizio della Rivoluzione Francese. Gli artisti, tuttavia, ne rifiutarono il design radicale, che suscitava tutto fuorché amore e romanticismo. Venne addirittura firmato, da 300 intellettuali, un manifesto che venne pubblicato su Le Temps nel 1887.

Torre Eiffel

La Torre Eiffel venne salvata dalle antenne

Anche dopo la sua costruzione la Torre Eiffel navigò in acque pericolose. Visto che Eiffel aveva pagato circa l'80% della costruzione, gli venne garantito che la struttura sarebbe rimasta in piedi per almeno 20 anni, affinché potesse recuperare il suo investimento prima che la Torre passasse nelle mani del governo parigino, che aveva in mente di farla a pezzi per rivendere i metalli di costruzione.

Per dimostrare che la torre poteva aveva un'utilità strategica, Eiffel eresse un'antenna in cima alla torre e finanziò esperimenti con il telegrafo senza fili a partire dal 1898. Così, la Torre acquisì un grande valore in quanto poteva inviare e ricevere messaggi. Questo poteva tornare utile in particolare all'esercito francese, e la città rinnovò la concessione di Eiffel nel 1909. Oggi, oltre 100 antenne trasmettono dalla torre segnali radiofonici e televisivi.

 Gustave Eiffel fotografato da Nadar (1888)

La Torre Eiffel contribuì a catturare la leggendaria spia Mata Hari

Durante la Prima Guerra Mondiale, l'esercito francese ha usato la stazione radio della torre per intercettare i messaggi nemici provenienti da Berlino. Nel 1914, i francesci riuscirono ad organizzare un contrattacco, durante la battaglia della Marna, dopo aver appreso che i tedeschi stavano arrestando la loro avanzata. Tre anni dopo, la stazione in cima alla Torre Eiffel intercettò un messaggio in codice tra Germania e Spagna, che parlava dell'Agente H-21. Basandosi in parte su questo messaggio, i francesci arrestarono, condannarono e giustiziarono la leggendaria spia Mata Hari, che li tradiva con la Germania (seguite il link per leggere la sua storia, ne vale la pena).

La Torre Eiffel ospitava un laboratorio scientifico

Eiffel aveva inciso i nomi di 72 grandi scienziati della nazione nella galleria al primo piano, e in cima alla struttura venne installato un laboratorio usato da lui stesso e da altri studiosi di astronomia, meteorologia, aerodinamica e fisiologia (oltre ad un appartamento segreto per lui).

Nel 1909 Eiffel installò una galleria del vento aerodinamica alla base della torre, dove vennero effettuati migliaia di test, inclusi quelli per gli aeroplani dei fratelli Wright e per le automobili Porsche. La galleria del vento viene di solito utilizzata per studiare l'andamento di un flusso, per lo più d'aria, attorno ad un corpo, simulandone l'interazione.

La Torre Eiffel vista da sotto
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!