Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Per ricattarlo, il KGB riprese il presidente indonesiano Sukarno durante un rapporto sessuale, ma lui ne fu deliziato

Negli anni '60 il KGB cercò di ricattare il presidente indonesiano Sukarno. Quando visitò Mosca, mandarono delle giovani donne al suo hotel per avere rapporti con lui, e lo ripresero in segreto. Ma quando gli mostrarono il video lui ne fu deliziato: ne chiese delle copie extra da mostrare al ritorno nel suo paese

Pubblicato il 19/01/2018 alle 21:13
Fonte: slate.com, CNN (link alla fonte principale)
Negli anni Sessanta il KGB cercò di distruggere il presidente indonesiano Sukarno. Come? Mandando un gruppo di donne sexy a sedurlo.

Le spie usano davvero il sesso per carpire segreti?


Ovviamente. Si può considerare come l'altro lato della tortura: usare la seduzione per capire informazioni preziose. Si tratta di una storia vecchia come l'Antico Testamento - letteralmente. Dalila usa la seduzione per scoprire il segreto di Sansone: che la sua forza risiedeva nei suoi capelli (che non si era mai tagliato). E quella fu la fine dell'eroe biblico.
Ma i maestri della seduzione per cavare informazioni sono stati quelli delle agenzie segrete della guerra fredda: la CIA e il KGB. Esistono molti esempi di personaggi registrati o fotografati in atteggiamenti intimi, e in seguito ricattati.
Certo, non sempre funzionò: nel 1957 i sovietici reclutarono un uomo attraente per sedurre un cronista americano, Joseph Alsop. Quando il KGB tentò di ricattarlo con le foto "compromettenti", lui non si fece intimorire: andò dalle autorità americane e disse tutto.
Un giornalista del Daily Telegraph, invece, ebbe un crollo quando il KGB lo ritrasse mentre faceva sesso con un altro uomo: cominciò a bere e infine morì a 31 anni.
Ma un caso decisamente curioso fu quello del presidente indonesiano Sukarno.

Il ricatto al presidente Sukarno


Quando il presidente dell'Indonesia visitò Mosca, negli anni '60, il KGB volle approfittare del suo famoso appetito sessuale, mandando una serie di giovani donne, vestite da hostess, al suo hotel.
Quando, in seguito, gli agenti russi lo misero di fronte alle registrazioni del suo incontro piccante, Sukarno era assolutamente deliziato. Si dice che chiese addirittura copie extra del film, per mostrarle nel suo paese.

presidente sukarno

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!