Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

L'11 febbraio 2013 degli hackers si sono infiltrati nel Sistema di Allerta d'Emergenza del Montana e del Michigan, e hanno trasmesso un messaggio per avvertire che, in diverse contee locali, gli zombie si stavano risvegliando dalle loro tombe

Pubblicato il 31/03/2020 alle 20:38
Fonte: Huffpost.com, Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Nel 2013 due stazioni televisive di Marquette, Michigan, e di Great Falls, Montana, mostrarono dei falsi messaggi d'allerta che informavano i cittadini di un attacco zombie imminente, in diverse contee degli stati.
Le tecnologie degli Emergency Alert Systems erano scarsamente difese e decisamente vulnerabili agli attacchi hackers, a causa di firewall carenti e di password non sicure.
L'11 febbraio di quell'anno molti sorpresi cittadini hanno visto un messaggio di pericolo scorrere sotto uno dei programmi che stavano guardando, mentre una voce si soprapponeva all'audio del programma, annunciando:

Le autorità nella tua area hanno riportato che i corpi dei defunti si stanno sollevando dalle loro tombe, e stanno attaccando i viventi. Seguite i messaggi sullo schermo, che verranno aggiornati man mano che le informazioni saranno disponibili. Non cercate di avvicinarvi o di catturare i corpi, che sono considerati estremamente pericolosi.


Potete guardare un video di quanto accaduto qua sotto:


A quanto pare la fonte della violazione è stata rintracciata oltremare. I tecnici delle stazioni televisive si sono adoperati immediatamente per rimediare alle debolezze del sistema.


Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!