Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Al posto dei piccioni, alcune città dell'Alaska hanno le aquile dalla testa bianca

Diverse città dell'Alaska sono invase da aquile dalla testa bianca, allo stesso modo in cui le nostre lo sono dei piccioni. Le aquile rubano il pesce di scarto dai porti, e a volte si gettano in picchiata sulle persone

Pubblicato il 25/04/2017 alle 20:14
Fonte: abcnews, Reuters (link alla fonte principale)
L'aquila dalla testa bianca è l'animale simbolo dell'America, ma non proprio tutta l'America le ama.
Diverse città dell'Alaska, infatti, hanno deciso di proibire ai cittadini di dar loro di mangiare, e di toglierle dallo stato di "specie a rischio". Se nel resto dell'America si tratta infatti di un animale assolutamente raro e da proteggere, in Alaska queste aquile stanno fin troppo bene.
Ogni anno ci sono testimonianze di villaggi dell'Alaska di cui le aquile si sono letteralmente impossessate: alcuni casi noti sono quelli di Dutch Harbor e Homer.
Le aquile tendono ad essere aggressive, aggrediscono polli e pulcini nelle fattorie e si nutrono dei pesci di scarto delle città costiere.
In stagione di accoppiamento diventano particolarmente territoriali, e possono attaccare in picchiata chi invade il loro territorio. A Dutch Harbor, nel 2011, si è posto il problema di alcune aquile che avevano nidificato sopra l'ufficio postale, e che continuavano ad attaccare chi cercava di entrare...
Gli abitanti sono infastiditi, e le considerano esattamente come noi consideriamo i piccioni delle nostre città.

Aquile a Dutch Harbor, AlaskaAquile a Dutch Harbor, AlaskaAquile a Dutch Harbor, AlaskaAquile a Dutch Harbor, AlaskaAquile a Dutch Harbor, AlaskaAquile a Dutch Harbor, Alaska
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!