Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Troy Leon Gregg, un condannato a morte in Georgia nel 1980, riuscì a scappare la notte prima della sua esecuzione, solo per essere ammazzato in una rissa da bar quella stessa notte

Pubblicato il 23/04/2018 alle 12:59
Fonte: Wikipedia inglese
Troy Leon Gregg era un criminale che era stato condannato a morte dallo Stato della Georgia (USA) per aver rapinato e ucciso due uomini che gli avevano dato un passaggio.
Dopo 7 anni di prigionia Gregg stava per scontare la condanna a morte, ma riuscì a fuggire dal braccio della morte insieme ad altri tre condannati, segando le barre della cella.
48 ore dopo i tre “colleghi” erano stati ricatturati, ma Gregg era già morto. Rimasto ucciso in una rissa in un bar la stessa notte della fuga, il corpo è stato trovato in un lago.




Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!