Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

La prima multa per eccesso di velocità della storia

La prima multa per eccesso di velocità della storia venne fatta a Walter Arnold del Kent, UK, nel gennaio del 1896. Andava a una velocità di 13 km/h in una zona dove il limite era di 3,2 km/h. Venne catturato da un poliziotto in bicicletta.

Pubblicato il 26/09/2019 alle 20:54
Fonte: Medium, Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Forse ci vuole un po' di tempo per prendere confidenza con le nuove tecnologie.
Poche cose dimostrano quanto sia cambiato il nostro rapporto con l'auto (e quanto siano evolute le auto stesse) quanto la prima multa per eccesso di velocità della storia.

La prima contestazione venne fatta a un certo Walter Arnold, il 28 gennaio del 1896 nel Kent, in Inghilterra. Il guidatore venne visto "sfrecciare" per strada e il poliziotto, che non aveva uno di quei veicoli motorizzati e dovette inseguirlo in bici.
Arnold andava a ben 13 km/h in una zona dove il limite era di 3,2.
Quello stesso anno, il limite di velocità della zona venne sollevato a 22 km/h. Ma per Arnold era tardi.
Negli Stati Uniti, la prima violazione di cui siamo a conoscenza risale al 1899, a New York, quando un taxi venne fermato perché stava andando a 19 km/h su una strada con il limite di 13. Il taxista non ricevette una multa, però. Venne spedito in galera.

Sia per il caso di New York sia per quello del Kent non è sicuro che sia stato effettivamente emessa una multa (benché il taxista ha sicuramente scontato la pena). La prima vera, certa, multa arrivò nel 1904, a Dayton, Ohio, a un certo Harry Myers. Andava a 19 km/h.



Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!