Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

La poesia cinese composta da "shi" ripetuto 92 volte

Esiste una poesia cinese, il cui titolo tradotto è "il poeta mangia-leoni nella tana di pietra", mentre l'originale è "Shī shì shí shī shǐ". La poesia è composta soltanto da "shi", ripetuto 92 volte, ma pronunciato con intonazioni differenti.

Pubblicato il 10/03/2020 alle 20:38
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Esiste una poesia cinese che, quando scritta in caratteri occidentali, è composta da "shi" ripetuta 92 volte.
Chiamata "Il poeta mangia-leoni nella tana di pietra", venne scritta in Cinese Classico negli anni '30, dal linguista cinese Yuen Ren Chao, come dimostrazione della maggiore ricchezza del cinese classico rispetto a quello moderno. Nel tempo, molte combinazioni di suoni si sono perse nel corso de secoli, ed è aumentato di molto il numero di omofoni. In Mandarino moderno, la poesia non è comprensibile se letta ad alta voce, dal momento che oggi soltanto 4 sillabe differenti coprano le 92 parole di cui è composta.

In linguaggi tonali sottili cambiamenti dell'intonazione possono cambiare il significato. In effetti, benché quando venga scritta in caratteri romani la poesia appare come una ripetizione di "shi", è invece di facile lettura quando scritta in caratteri cinesi, dal momento che ognuno di questi è associato a un differente significato.


Shī Shì shí shī shǐ"
Shíshì shīshì Shī Shì, shì shī, shì shí shí shī.
Shì shíshí shì shì shì shī.
Shí shí, shì shí shī shì shì.
Shì shí, shì Shī Shì shì shì.
Shì shì shì shí shī, shì shǐ shì, shǐ shì shí shī shìshì.
Shì shí shì shí shī shī, shì shíshì.
Shíshì shī, Shì shǐ shì shì shíshì.
Shíshì shì, Shì shǐ shì shí shì shí shī.
Shí shí, shǐ shí shì shí shī shī, shí shí shí shī shī.
Shì shì shì shì.


Traduzione

"Il poeta mangia-leoni nella tana di pietra"
In una tana di pietra c'era un poeta chiamato Shi Shi, che era dipendente dai leoni, e aveva deciso di mangiare dieci leoni.
Andava spesso al mercato in cerca di leoni.
Alle dieci, dieci leoni erano appena arrivati al mercato.
A quel tempo, Shi era appena arrivato al mercato.
Vide quei dieci leoni, e usando le sue fidate frecce causò la morte ai dieci leoni.
Portò i corpi dei dieci leoni nella tana di pietra.
La tana di pietra era bagnata. Chiese ai suoi servitori di pulirla.
Dopo che la tana di pietra venne pulita, provò a mangiare quei dieci leoni.
Quando mangiò, si rese conto che quei dieci leoni erano in realtà dieci cadaveri di leoni di pietra.


Leone di pietra
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!