Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Nel 2011, un’ispezione a sorpresa in un carcere maschile di Acapulco ha svelato 100 tv al plasma, 2 sacchi di marijuana, 100 galli, 2 pavoni e 25 donne

Pubblicato il 24/05/2018
Fonte: BBC, independent.co.uk, telegraph.co.uk
Nel 2011 500 poliziotti federali messicani hanno effettuato un raid in una prigione di Acapulco, con l’obiettivo di trasferire 60 prigionieri in una prigione di massima sicurezza. Ma il raid ha preso una piega inaspettata, quando gli agenti hanno scoperto cosa si nascondeva in alcune celle.
Alcuni prigionieri, infatti, vivevano nel lusso (o almeno, il loro concetto di lusso), con 100 tv al plasma e altri oggetti simili, due sacchi di marijuana, alcol e diverse prostitute.
Ma non solo: con i prigionieri vivevano schiere di galli da combattimento, un passatempo molto popolare in Messico. E anche qualche pavone, tenuto come animale domestico.

Ben 25 donne, che non avrebbero dovuto essere lì, vivevano in mezzo ai carcerati: di queste, 6 venivano dal carcere femminile. Le altre 19 erano prostitute, entrate chissà come.

Le prigioni messicane hanno in molti casi una politica molto rilassata quando si tratta di comfort, permettendo ai prigionieri di portare i propri mobili e di avere visite coniugali regolari. Lo stesso anno, poco prima, a Sonora era stata trovata una cella di lusso con aria condizionata, frigorifero e lettore DVD.

Prigione
Foto di Marcello Rabozzi da Pixabay
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!