Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il pappagallo che dei criminali avevano addestrato per avvertirli dell'arrivo della polizia

Nel 2019, la polizia brasiliana ha sequestrato un pappagallino che era stato addestrato per avvisare i criminali dell'arrivo degli agenti, urlando: "Mamma, la polizia!". Dopo essere stato confiscato, il pappagallo si è mostrato "non cooperativo" ed è rimasto completamente in silenzio.

Pubblicato il 25/11/2021

Nel 2019, nel nord del Brasile, a seguito di un raid della polizia contro alcuni spacciatori di crack, è stato "arrestato" anche un pappagallo.

Secondo quanto riportato dalla stampa brasiliana, all'uccello era stato insegnato ad avvisare i criminali delle operazioni di polizia a Vila Irmã Dulce, una comunità in un quartiere della capitale dello stato di Piauí, gridando. Quando avvistava un agente, l'uccello gridava: "Mamma, la polizia!"

L'ufficiale coinvolto nell'operazione ha riferito che il pappagallino era sicuramente stato addestrato apposta: "Non appena la polizia si è avvicinata, ha iniziato a gridare".

Un giornalista brasiliano che si è trovato faccia a faccia con il pappagallo lo ha descritto come una creatura "super obbediente", ma decisamente silenziosa: dal momento dell'arresto, il volatile ha sempre tenuto "il becco chiuso"

Alexandre Clark, un veterinario locale, ha confermato che il pappagallo non era collaborativo: "Sono passati molti agenti di polizia e non ha detto nulla".

L'emittente brasiliana Globo ha affermato che il "papagaio do tráfico" (pappagallo del traffico di droga) è stato consegnato a uno zoo locale dove avrebbe trascorso tre mesi a imparare a volare prima di essere rilasciato in natura. Almeno per lui, quindi, un lieto fine.

Pappagallo verde
Foto di Gabriel Vera da Pixabay
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!