Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il pirata più potente di sempre era una donna: Ching Shih, precedentemente una prostituta, arrivò a controllare 1800 navi e 80000 uomini

Pubblicato il 09/07/2018 alle 18:42
Ching Shih, conosciuta anche come Cheng Yi Sao, detiene il primato di pirata più potente della storia. Ma la sua, di storia, è quantomeno singolare.

Come abbiamo già raccontato nel nostro pezzo sui 10 pirati più famosi della storia, Cheng I Sao era una prostituta cantonese nata nel 1775, che lavorava in un piccolo bordello a Guangzhou.
Dopo aver sposato il capo pirata Zheng Yi, che aveva catturato suo fratello, Ching Shih si avvicinò al comando. Alla morte del marito, prese il potere della ciurma.
Spietata e crudele anche con i suoi, emanò uno speciale codice di leggi per le donne prigioniere. Anche se la maggior parte delle donne veniva rilasciata immediatamente, alcuni membri dell'equipaggio erano noti per scegliere come mogli le più attraenti. Nella nave di Cheng, però, i pirati che violentavano le prigioniere venivano uccisi.

Né la dinastia cinese né i cacciatori di taglie erano in grado di sconfiggere il suo esercito di fuorilegge, che alla sua massima potenza arrivò a contare 80000 uomini, con 1800 navi. Nel 1810 venne sconfitta dall'esercito portoghese, e grazie ad un'amnistia offerta dal governo cinese e si ritirò dalla pirateria mantenendo il suo bottino.

Ching Shih
YouTube/Wikimedia Commons/ATI Composite via allthatsinteresting.com



Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!