Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

I castori costruiscono le loro dighe ovunque sentono rumore d'acqua, anche se non c'è acqua

I castori costruiscono le loro dighe perché rispondono ad un istinto che li porta a fermare le perdite d'acqua. Se un altoparlante riproduce il suono di acqua corrente, un castoro ci costruirà una diga sopra. Succede anche se l'altoparlante è inserito nel cemento e se non c'è acqua in vista, e persino se nei pressi c'è della vera acqua che scorre più silenziosamente dell'altoparlante.

Pubblicato il 03/09/2021

I castori passano un'incredibile quantità di tempo a costruire le loro dighe. Procedendo al ritmo di 1,5 metri al giorno, usano fango, rami e rocce per ottenere strutture a tenuta stagna, dotate di diverse stanze interne che possono accogliere le loro famiglie e il loro cibo. Tuttavia, benché siano ingegneri provetti, hanno un istinto un po' problematico. Questo permette di manipolarli con straordinaria facilità.

Negli anni '60 il biologo svedese Lars Wilsson voleva scoprire se i curiosi comportamenti del castoro fossero innati o appresi. Decise di catturare quattro castori adulti e di isolarli in quattro diversi habitat. Quando nacque una nuova generazione, Wilsson prese alcuni dei piccoli. Scoprì che, quando venivano rilasciati nei pressi di acqua corrente, i giovani costruivano piccole dighe quasi perfette già al primo tentativo.

Quando però mise i castori in acqua ferma (o in acque che si muovevano molto lentamente), questi rispondevano seppellendosi nel fango e stando fermi. Quando Wilsson sfruttò un altoparlante per riprodurre il suono di acqua corrente, improvvisamente i castori iniziarono a darsi da fare, convinti che ci fosse una perdita. Questo accadeva persino quando il suono veniva riprodotto attraverso il cemento: i castori costruivano la diga all'asciutto, cercando di coprire il suono.

Quando Wilsson mise della vera acqua corrente nei pressi dell'altoparlante, i castori la ignoravano se era più silenziosa di quest'ultimo. Non importa se non c'era acqua visibile: i castori prediligevano fidarsi delle loro orecchie più che dei loro occhi. Questo ci dice molto di come la cognizione animale possa essere diversa dalla nostra.

La scoperta di Wilsson, in realtà, può ancora oggi salvare le vite a molti castori. Quando le loro dighe causano problemi, facendo ad esempio straripare i fiumi dagli argini e danneggiando le proprietà nei dintorni, non è necessario abbattere le dighe e tantomeno uccidere i roditori. Basta sapere come manipolarli: si può installare un tubo di deflusso silenzioso per deviare l'acqua senza che i castori se ne rendano conto.

Castoro
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!