Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il pitoui testanera è uno dei primissimi uccelli velenosi mai scoperti

Il pitoui testanera è uno dei primissimi uccelli velenosi mai scoperti. Le sue piume, la pelle e alcuni tessuti contengono una neurotossina chiamata omobatracotossina, simile a quella trovata nelle rane dal dardo velenoso, che può causare bruciore e intorpidimento.

Pubblicato il 12/06/2020 alle 22:04
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Il pitoui testanera (Pitohui dichrous) è un uccello passeriforme endemico della Nuova Guinea, dal piumaggio nero e arancio.
La sua particolarità risiede nel fatto che è uno dei primissimi uccelli velenosi mai scoperti. I suoi tessuti, infatti, contengono omobatracotossina, una potente neurotossina che causa bruciori e intorpidimento, simile alla batracotossina presente nelle rane dal dardo velenoso (Dendrobatidae).
Il veleno si trova nelle piume, nella pelle e in alcuni altri tessuti.
Si pensa che il veleno non sia prodotto dall'uccello stesso, ma che provenga da alcuni coleotteri nella sua dieta. Gli esemplari allevati in cattività, infatti, non sembrano avere tracce del veleno. In ogni caso, è una strategia efficace per proteggersi dai predatori e dai parassiti.


Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!