Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Questa cane randagio continuava a presentarsi davanti a una concessionaria, così il manager lo ha assunto

Un cane randagio continuava a presentarsi davanti a una concessionaria di auto in Brasile. In una sera di pioggia il manager lo ha fatto entrare, e gli ha dato cibo e acqua. Tutti si sono innamorati di lui, e l'hanno chiamato Tucson Prime, adottandolo e assumendolo come mascotte della concessionaria. Adesso è incaricato di accogliere i clienti, e potrebbe addirittura comparire in una pubblicità nazionale della Hyundai.

Pubblicato il 04/09/2020 alle 20:38
In Brasile, un cagnolino è riuscito ad ottenere un lavoro semplicemente presentando ogni mattina davanti ad una concessionaria.
All'inizio di quest'anno, lo staff di un negozio Hyundai ha notato il cane che si aggirava nelle vicinanze. Dopo un po' di giorni è parso evidente che egli non aveva alcuna intenzione di andarsene. Allora lo staff della concessionaria l'ha rinominato Tucson Prime e l'ha assunto, dandogli addirittura un cartellino identificativo.

La storia risale a maggio, ma è diventata virale sul web soltanto in queste settimane, dopo che la Hyundai Brasile ha postato la foto della nuova mascotte sull'account Instagram.
Affermano che all'inizio pensavano di dare al cane soltanto un rifugio e del cibo, ma la sua abilità nell'accogliere i clienti e nell'interagire con loro gli ha garantito la promozione. E pare che abbia avuto dei feedback eccellenti dai clienti! Molti di loro sono tornati nel negozio dopo aver acquistato un'auto, soltanto per portare al cane qualche regalo.

Tucson Prime è stato accolto nella concessionaria in una sera piovosa: il manager non se l'è sentita di lasciarlo fuori. Ma tutti quanti si sono immediatamente affezionati.
Adesso Tucson potrebbe addirittura comparire nella pubblicità nazionale della Hyundai Brasile.
Forse è tutta un'operazione di marketing? Il dubbio sorge, ma è comunque una storia decisamente tenera.



Immagini: tucson_prime / Instagram

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!