Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Nel 2015 un cowboy si mise su strada ubriaco - ma senza rischiare multe

Nel 2015 un uomo della Louisiana venne fermato perché stava cavalcando ubriaco il suo cavallo sulla superstrada. Per difendersi, disse: “Il cavallo conosce la strada verso casa”. Lo sceriffo concluse che non si trattava di guida in stato di ebbrezza.

Pubblicato il 02/05/2019
Fonte: The Dodo, Huffington Post USA (link alla fonte principale)
Nel 2015 il cowboy della Lousiana Jake Williams fece un salto al negozio di liquori della sua cittadina, guidando portandosi il cavallo, chiamato Sugar, nel rimorchio dietro la macchina.
Al negozio, decise di concedersi più di qualche drink (come non comprenderlo, questa vita è stressante). E dopo capì che non era esattamente in condizione di guidare. Così si fece aiutare da Sugar, montandogli in groppa per avere un passaggio a casa.
“Quando bevi un po’ troppo, non è una buona idea tornare cavalcando un cavallo?” dirà in seguito al reporter Brett Buffington. “È più sicuro così!”
Però, in realtà, qualche grana la ebbe comunque. Evidentemente cavalcare ubriachi attira un pochino l’attenzione, visto che lo sceriffo lo fermò sulla strada.
“Il cavallo conosce la strada verso casa” si difese l’uomo. Alla fine, Sugar non si qualificava come “veicolo”, in quello stato, e quindi il cowboy non poteva essere accusato di guida in stato di ebbrezza.


Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!