Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il conservazionista 96enne che ha passato 40 anni ad aiutare le sialie dell'Idaho

Un conservazionista 96enne dell’Idaho ha dedicato gli ultimi 40 anni al salvataggio delle popolazioni di sialia in Nord America, costruendo e monitorando 350 nidi per tutto lo stato. Anche grazie ai suoi sforzi, le popolazioni di sialia si sono risollevate significativamente

Pubblicato il 14/04/2019 alle 21:35
Fino al 1978 Alfred Larson ha lavorato in una segheria dell’Idaho. In quell’anno l’uomo iniziò a cercare qualcosa che lo tenesse impegnato dopo la pensione. Un giorno una piccola sialia mexicana (Western bluebird) si posò nel suo giardino, e Alfred si ricordò di un articolo che aveva letto sul National Geographic, che riportava di come costruire nidi di legno per questi uccellini potesse salvarli dal declino della loro popolazione.
Invogliato dalla prospettiva di poter fotografare questi splendidi animali, ha deciso di costruire alcune scatole di legno nel suo ranch nella sua vecchia segheria. Poco tempo dopo, si è avventurato in un viaggio sul campo con la Golden Eagle Audubon Society e ha messo altri 25 nidi in diversi habitat per le sialie.

Oggi, oltre quarant’anni dopo, Alfred ha 96 anni e sta ancora monitorando i 350 rifugi che, in tutto questo tempo, ha sparso per l’Idaho sud-occidentale.
Sforzi come quelli di Larson sono cresciuti in popolarità negli anni ’70 e ’80, anche perché permettevano di osservare i bellissimi esemplari da vicino, oltre a fornire loro un rifugio sicuro.
Le popolazioni di sialia erano diminuite in numero a causa dell’eliminazione dei tronchi degli alberi morti, con l’invenzione della motosega negli anni ’30, ma anche dell’introduzione dei pesticidi per insetti.
Oggi, però le sialie sono tornate a prosperare, anche grazie a iniziative come quelle di Alfred Larson. Incombe però la nuova minaccia dei cambiamenti climatici. Se non riusciremo a fermarli in fretta, servirà ben di quello per riportare in salute interi ecosistemi.


Il conservazionista Alfred Larson
Matthew Podolsky via Audubon.org
Una sialia currucoides
Neil Paprocki via Audubon.org
Il conservazionista Alfred Larson
Matthew Podolsky via Audubon.org

Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!