Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

La prima volta che un bambino navajo ride a voce alta, la famiglia dà una festa: chi lo ha fatto ridere deve portare il cibo

Pubblicato il 25/08/2017
Fonte: First Laugh (Margaret Randall, 2011), answers.com
La prima risata di un bambino è molto importante per i nativi americani navajo. Un’antica tradizione navajo vuole che, alla nascita, un bambino si trovi in due mondi diversi: quello delle persone sacre e quello dei mortali.
Quando un bambino ride a voce alta per la prima volta, la sua espressione di gioia viene interpretata come un desiderio di unirsi alla sua famiglia terrena e alla sua comunità.
La persona che l’ha fatto ridere, o che ha testimoniato la sua risata, deve tenere una festa chiamata A'wee Chi'deedloh (“Il bambino ha riso”), offrendo piatti colmi di cibo. Questa persona viene considerata molto importante, perché il bambino assumerà le sue qualità.
Durante questa festa, il bambino porge agli adulti cristalli di sale (con l’aiuto della persona che tiene la festa), e questo primo atto di generosità vuole suggellare le sue buone qualità, e anche rinnovare quelle degli adulti che li ricevono.

Neonato
Foto di Pexels da Pixabay
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!