Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi

Prima dell'Età del Ferro, in Groenlandia, gli eschimesi cacciavano usando i metalli di un meteorite

Molto tempo fa, i cacciatori eschimesi della Groenlandia facevano uso di strumenti di ferro già ben prima che la loro Età del Ferro iniziasse. Alcune evidenze archeologiche suggeriscono che essi estraessero il ferro da giganteschi meteoriti, usando pietre di basalto. Producevano coltelli e arpioni, anche senza avere alle spalle una solida tradizione metallurgica. Costruirono anche i loro insediamenti vicino ai meteoriti, sfruttando il ferro per intere generazioni.

Pubblicato il 07/12/2020

I cacciatori preistorici della Groenlandia sono passati, prima che in un'Età del Ferro, attraverso una "Età del Meteorite": essi estraevano il metallo direttamente da enormi rocce spaziali, e lo sfruttavano per creare diversi tipi di strumenti e armi.

Gli archeologi Danesi l'hanno confermato in una ricerca di qualche anno fa. Le culture antiche della Groenlandia estraevano ferro e altri minerali ben prima di 1200 anni fa. Era ben prima rispetto a quando i colori norreni arrivavano dall'Islanda, portando con sè - probabilmente - strumenti di ferro ricavati da minerali presenti nella Terra.

In Groenlandia non c'erano metalli naturalmente accessibili, e la scoperta degli archeologi danesi suggerisce che il meteorite permise di dare il via a una Età del Ferro prima del tempo, permettendo ai cacciatori delle varie popolazioni eschimesi di sviluppare la tecnologia della lavorazione dei metalli.

Il meteorite, si pensa, si schiantò sui ghiacci della Groenlandia intorno alla penisola Cape York (a nord-ovest), circa 10.000 anni fa, e si ruppe in almeno otto enormi pezzi. Gli archeologi del Museo Nazionale della Danimarca hanno trovato evidenze relativa ai cosiddetti "paleo-eschimesi" che vivevano nella zona: queste popolazioni estraevano frammenti dai grandi pezzi di roccia spaziale. E hanno continuato a farlo per centinaia di anni.

Hanno trovato delle pile di pietre di basalto che venivano ammassate nei pressi dei meteoriti, per poi essere usate come martelli, per scalfire i metalli ed estrarli. Questi, poi, venivano usati per creare coltelli e arpioni.

Diverse analisi hanno dimostrato che molti degli strumenti di ferro rinvenuti nell'area mostrano una conformazione chimica unica, che include tracce di nickel. Si tratta della prova definitiva dell'utilizzo del ferro del meteorite.

Un frammento del meteorite di Cape YorkFoto della scoperta di un pezzo del meteorite nel 1898Un altro pezzo del meteorite
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!

Continua a leggere