Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Delle cinquemila specie di mammiferi sulla Terra, le femmine umane sono le uniche ad avere seni permanenti

Pubblicato il 05/04/2019 alle 21:05
Fonte: Business Insider (link alla fonte principale)
Tutti gli animali hanno mammelle, in quanto fondamentali per la procreazione. Ma quelle degli esseri umani hanno una particolarità che le distingue da quelle delle altre oltre 5000 specie di mammiferi che abitano la Terra. Homo sapiens, infatti, è l’unica forma di vita ad avere seni permanenti.
Gli altri animali sviluppano seni temporanei durante l’ovulazione o l’allattamento. Quando il latte non viene più prodotto, le mammelle scompaiono.
Solo negli umani i seni si formano durante la pubertà e non durante la gravidanza.

Non è ben chiara la funzione evolutiva di questa particolarità umana. Lo spunto più popolare è quello inizialmente proposto da Charles Darwin, e poi approfondito dallo zoologo Desmond Morris in un libro del 1967. L’ipotesi è che la funzione dei seni sia quella di segnalare la maturità sessuale: un tempo, questa segnalazione era effettuata dal rigonfiamento del posteriore che avveniva durante l’ovulazione. Ma quando i nostri antenati hanno iniziato a camminare su due piedi, questo segnale divenne molto meno visibile, e dunque per i maschi si fece più difficile cogliere questa informazione. Questa teoria spiegherebbe come mai i seni si gonfiano solo durante la pubertà, ma non il motivo per cui rimangono anche dopo la menopausa.



Seni e fiori
Foundry



Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!