Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Arnolfo di Soissons, il patrono della birra che la usò per salvare interi villaggi dal colera

Esiste un Santo Patrono della Birra: Arnolfo di Soissons, che nel XI secolo salvò molte vite incoraggiando gli abitanti dei villaggi vicini alla sua abbazia a bere birra al posto dell'acqua, che era contaminata dal colera. La bollitura della birra, durante la fermentazione, la liberava infatti dagli agenti patogeni.

Pubblicato il 27/08/2017
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Arnolfo di Soissons era un vescovo francese, vissuto nel XI secolo d.C.
La chiesa cattolica lo considera santo: Sant'Arnolfo di Soissons è il protettore dei birrai e della birra.
Arnolfo iniziò a produrre birra in abazia, incoraggiando gli abitanti dei villaggi vicini a bere birra al posto dell’acqua, come “dono di salute”.
Al tempo, in Europa la birra era consumata anche di mattina, ma si trattava in quel caso di birra a basso tasso alcolico, ed era fonte di idratazione e vitamina B.
La leggenda vuole che, al tempo delle epidemie di colera, Arnolfo cercò di convincere i locali a non bere acqua, che poteva essere contaminata.
Durante il processo di fermentazione nella produzione della birra, infatti, l’acqua veniva bollita e così (anche se nessuno lo sapeva) liberata dagli agenti patogeni.
Sant’Arnolfo viene raffigurato con una pala per mescolare la birra o con una bottiglia di birra ai piedi.


Arnolfo di Soissons patrono della birra
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!