Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

L'uomo che derubò una banca dopo essersi guadagnato la fiducia degli impiegati

Nel 2007 un uomo anziano portava spesso cioccolato e dolci agli impiegati di una banca ad Antwerp, Belgio. Faceva visiva regolarmente, mostrandosi sempre amichevole. Alla fine, quando gli impiegati ebbero sufficiente fiducia da permettergli di acceder al caveau senza supervisione, lui rubò 120.000 carati di diamanti per un valore di oltre 28 milioni di dollari.

Pubblicato il 02/08/2020 alle 20:11
La banca ABM Amro di Antwerp, in Belgio, custodisce molti diamanti. Questi costituiscono un bottino molto ricercato dai truffatori, visto che sono leggeri, preziosi e non rintracciabili dai cani della polizia.
Ad Antwerp c'è un furto di diamanti ogni pochi anni, anche se sono protetti dai migliori sistemi di sicurezza possibili: sensori infrarossi, caveau inviolabili, guardie armate fino ai denti. Ad Antwerp c'è persino un corpo di polizia speciale che sorveglia i diamanti.
Tutte queste misure non servono a nulla, però, se al ladro viene data la chiave. Per quanto sembri strano, è successo nel 2007. Un uomo abbastanza anziano, conosciuto come Carlos Hector Flomenbaum (nome sicuramente falso), ha frequentato la banca per almeno un anno. Gli impiegati lo amavano: portava spesso cioccolato, chiacchierava amichevolmente e sfoderava un certo fascino, ma anche un'aria da uomo onesto.
All'ABN Amro i clienti più fidati ricevono la chiave del caveau, così che possono accedere ai propri diamanti ad ogni ora. L'uomo diventò uno di questi fidati clienti, e tra il 2 e il 5 marzo 2007 ricambiò la fiducia entrando nel caveau e portando via 120.000 carati di diamanti, per un valore di circa 28 milioni.



Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!