Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Ama, le raccoglitrici di perle giapponesi che passano la vita sott'acqua

In Giappone c'è un'antica tradizione di raccoglitrici di perle. Quasi tutte donne, iniziano a tuffarsi all'età di 12-13 anni e sono ancora attive a 70. Sono conosciute come "ama", che significa "donne del mare". Sopportano le condizioni di gelo e di grande pressione subacquea delle profondità oceaniche, e impiegano una tecnica unica in cui rilasciano l'aria con un lungo fischio, mentre tornano a galla.

Pubblicato il 27/08/2019 alle 20:19
Fonte: Wikipedia inglese, The Guardian (link alla fonte principale)
Sono rinomate per il loro coraggio e per la resistenza, e nei distretti in cui risiedono, sulle coste Pacifiche del Giappone, diventano quasi delle celebrità.
La tradizione giapponese della pratica dell'"ama" potrebbe risalire ad addirittura 2000 anni fa. Tradizionalmente, e ancora pochi decenni fa, le ama si immergevano indossando solo un perizoma. Ancora oggi, non usano attrezzi da sommozzatore o serbatoi d'aria.

Ci sono testimonianze di queste straordinarie tuffatrici già risalenti al 927. In quel periodo le ama si immergevano in cerca di cibo e di orecchie di mare per i templi e per gli imperatori. I loro vestiti erano bianchi, perché si credeva che il bianco scacciasse gli squali.
Oggi questa tecnica antica si sta estinguendo a causa del disinteresse delle nuove generazioni. Se negli anni '40 se ne contavano 6000, oggi sono solo poche decine.

Le ragazze iniziano ad imparare l'arte di immergersi già a 12-13 anni, ricevendo insegnamenti dalle anziane. Nonostante inizino così presto, le raccoglitrici di perle sono ancora attive a 70 anni e si dice che l'addestramento e l'attività le aiuti a vivere più a lungo. Per condurre la loro attività devono resistere a temperatura molto basse e a grandi pressioni. Le ama hanno una tecnica di respirazione unica, che prevede il rilascio dell'aria in un lungo fischio mentre si torna a galla. Il fischio è diventato una loro caratteristica.
Le ama creano anche piccoli templi vicino al luogo dove sono solite immergersi: dopo essere tornate a riva, li visitano per ringraziare gli dei per averle fatte tornare sane e salve.


Ama, raccoglitrici di perle giapponesi

Ama, raccoglitrici di perle giapponesi

Ama, raccoglitrici di perle giapponesi
Pubblico dominio // Wikimedia


Ama, raccoglitrice di perle giapponesi, nel 1935
岩瀬禎之 // Wikimedia


Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!