Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Fatti di Cronaca Divertenti o Insoliti
Videogiochi
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Il successo dei procioni nei test di intelligenza

Nei test di intelligenza, i procioni si sono dimostrati in grado di aprire lucchetti complessi. La loro velocità di apprendimento è la stessa di quella di un macaco rhesus. Inoltre, ricordano le soluzioni ai test anche per tre anni

Pubblicato il 20/12/2018
Fonte: National Geographic, Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
I procioni, anche detti orsetti lavatori, sono animali dall'aspetto tenero ma con la fama di essere molto fastidiosi. Tra le altre cose, rovistano nei cassonetti della spazzatura, e spesso li ribaltano (soprattutto in Nord America, visto che sono nativi di quelle parti).
Diversi studi hanno dimostrato che i procioni sono animali decisamente intelligenti. Alcuni di loro superano addirittura il test di Esopo: solo alcuni primati e i corvi ci riescono (oltre a, ovviamente, gli umani).
Il test consiste nel presentare al procione un cilindro stretto dove un dolce gustoso galleggia sull'acqua, ma troppo in fondo per essere preso. Accanto, ci sono delle piccole pietre. Per superare il test, l'animale deve capire che le pietre possono essere usate per alzare il livello dell'acqua.
Va detto che, tra l'altro, uno dei procioni si è inventato un altro modo per avere il dolce: arrampicandosi sul cilindro, lo ha scosso fino a farlo ribaltare (proprio come fanno con i bidoni della spazzatura).
Gli psicologi ritengono che questo sia segno di un approccio creativo al problem-solving.

Alcune ricerche classiche, di un secolo fa, avevano già dimostrato l'intelligenza dei procioni. L'etologo H. B. Davis aveva condotto un esperimento nel 1908: i procioni erano stati in grado di aprire 11 lucchetti complessi su 13, in meno di 10 tentativi, e potevano farlo di nuovo anche se il lucchetto era presentato sottosopra. David concluse che gli animali capivano i principi astratti del meccanismo: la loro velocità di apprendimento era la stessa di quella di un macaco rhesus.

Negli anni '60 e '70, altri studi hanno mostrato che i procioni hanno anche una buona memoria: possono ricordare le soluzioni dei compiti anche per tre anni.


procione carino
Alexas_Fotos





Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!