Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Robert Landsburg, il fotografo che morì proteggendo le sue foto dell'eruzione del vulcano Sant'Elena

Robert Landsburg, mentre filmava l'eruzione del Monte Sant'Elena nel 1980, realizzò che non poteva sopravvivere. Il fotografo riavvolse la pellicola, mise la fotocamera nello zaino e vi si distese sopra, per proteggere la pellicola e tramandare le foto ai posteri.

Pubblicato il 07/02/2020 alle 18:18
Fonte: Wikipedia inglese (link alla fonte principale)
Robert Landsburg è stato un fotografo americano che morì durante l'eruzione del Monte Sant'Elena (Washington State), nel 1980, tentando di fotografarla.
Nelle settimane precedenti l'eruzione, il fotografo visitò spesso la zona per documentare il vulcano che mutava, preparandosi ad esplodere. Quando l'eruzione avvenne, Landsburg scattò diverse foto della nube mortale di cenere che si stava avvicinando a gran velocità. Prima di essere avvolto dal flusso piroclastico, riavvolse la pellicola, mise la fotocamera nello zaino e vi si distese sopra, per proteggere la pellicola e tramandare le foto ai posteri.
17 giorni dopo, il suo corpo venne trovato, sepolto nella cenere con lo zaino sotto di lui. La pellicola venne sviluppata, e ha fornito ai geologi nuove informazioni sulla storica eruzione.


Eruzione del Monte Sant'ElenaEruzione del Monte Sant'Elena
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!