Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

I corvi riconoscono chi imbroglia, ed eviteranno di collaborare con lui in futuro

I corvi riconoscono chi imbroglia, ed eviteranno di collaborare con lui in futuro. Di solito, i corvi cooperano per dividersi equamente il cibo, ma se notano che qualcuno prende più del dovuto, perderanno fiducia e non vorranno avere più a che a fare con lui.

Pubblicato il 14/09/2018 alle 20:59
Ogni società ha bisogno di alcune regole di base per regolare il comportamento dei propri membri, così che possano cooperare senza problema. I membri devianti vengono solitamente ostracizzati, in funzione della coesione sociale.

A quanto pare non sono soltanto i primati ad applicare questo principio: anche i corvi lo fanno.
Era già stato osservato in natura che i corvi sono capaci di cooperare, ad esempio per scacciare i predatori. Ma Jorg Massen, dell’Università di Vienna, ha ideato un contesto sperimentale per dimostrare esattamente come funziona questo meccanismo.
I corvi del suo esperimento sono dei volontari: accorrevano quando lo scienziato li chiamava per nome, sapendo che avrebbero trovato del cibo prelibato.
L’esperimento riguardava una piattaforma a cui erano attaccate due corde. Due corvi dovevano tirare le code insieme per ottenere due pezzi di formaggio. Gli animali hanno capito con facilità come ottenere il cibo, ma non con tutti si trovavano a “lavorare bene”.
Capitava, infatti, che uno degli uccelli imbrogliasse e rubasse entrambi i pezzi di formaggio. In quel caso, l’altro corvo se la legava al dito: nelle successive prove, quando venivano messi in coppia, rifiutava di collaborare con l’imbroglione.
Insomma, forse barare non porta a nulla, neanche nel mondo dei corvi.


Corvo
Alexas_Fotos





Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!