Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Seguici sui social
Un progetto di
WORLD OPEN NEWS

Nel 2017 un ragazzo ha creato un finto ristorante nel suo giardino, trasformandolo nel più richiesto locale di Londra solo con delle false recensioni su TripAdvisor

Nel 2017 un ragazzo ha creato un finto ristorante nel suo giardino, trasformandolo locale #1 di Londra solo con delle false recensioni su TripAdvisor. Quando ha deciso di accogliere alcuni veri clienti, ha servito piatti pronti cotti al microonde. I clienti hanno lasciato ottime recensioni

Pubblicato il 23/04/2018 alle 12:42
Oobah Butler è un giovane giornalista di Londra, che si è avventurato in un esperimento che ha avuto risultati sorprendenti, sicuramente di gran lunga superiori a quelli che lui stesso si aspettava.
Visto che lui scriveva di lifestyle e di cibo, veniva spesso contattato da vari ristoranti che gli chiedevano false recensioni su TripAdvisor, offrendo 10 sterline in cambio. Questo lo ha convito che TripAdvisor non possa essere una realtà del tutto genuina (benché, dobbiamo notare noi, è stato dimostrato che la maggior parte delle recensioni sul sito sono per certo vere).

Oobah ha cercato di fingere qualcosa che sembra impossibile da falsificare: un intero ristorante. Così ha creato “The Shed of Dulwich”, raffinato ristorante che in realtà è il capannone nel suo giardino.

finto ristorante che è diventato il numero 1 di Londra su TripAdvisor
THEO MCINNES


Basta un solo sito online per diventare assolutamente reali sul web. Oobah ha creato una pagina del locale su TripAdvisor, che è iniziato come il ristorante numero 18.149 di Londra (il peggiore di tutti).
Il primo passo è stato creare false foto di cibo “raffinato”, con ingredienti non troppo appetitosi.

Ma la partita si è tutta giocata su TripAdvisor: il ragazzo ha coinvolto più persone (fidate) possibile, chiedendo di scrivere false recensioni, e ben presto il ristorante è iniziato a salire. Sempre di più.
Il ristorante non aveva un indirizzo pubblico: il profilo TripAdvisor avvertiva che era possibile andare solo su appuntamento. Pian piano, le prime richieste cominciarono ad arrivare. Ovviamente, Oobah non faceva altro che dire che era già tutto prenotato per le settimane a venire.
Il locale è diventato sempre più chiacchierato. L’esclusività, il mistero, il “prestigio”. Con l’aiuto di qualche recensione in più, e forse grazie alle sempre più frequenti ricerche su Google, il ristorante è entrato a far parte dei primi locali di Londra.
La città è letteralmente impazzita. Oobah ha iniziato a ricevere decine di richieste al giorno. I produttori tv usavano il loro indirizzo email di lavoro pur di “incoraggiare” il ristorante a trovare un posto. Oobah ha ricevuto una chiamata da una società di pr australiana che si offriva di portare il locale sui giornali.


Alla fine, per un po’ di tempo, il ristorante è diventato IL PRIMO di tutta Londra. Numero uno su più di 18mila. Un locale inesistente. Un giardino con un capannone che offre piatti con schiuma da barba.
A quel punto, TripAdvisor ha iniziato ad indagare un po’ di più.
Il ragazzo sapeva che la fine dell’esperimento stava per giungere, e ha deciso di provare il grande azzardo.
Ha accettato due richieste.

Con l’aiuto di una troupe di amici (alcuni per la cucina, altri come finti co-clienti) ha preparato la grande serata. Ha acconciato il giardino, ha comprato del cibo surgelato, ha chiesto ai finti clienti di chiedere ai veri clienti cosa ne pensassero del locale.
Quando sono arrivati i clienti, li ha bendati. Questo ha sicuramente creato ulteriore mistero al luogo, ma in realtà era fatto per evitare che capissero che in realtà si trattava di un giardino.

Incredibile ma vero: i veri clienti sono rimasti entusiasti, e hanno lasciato una recensione a cinque pallini su TripAdvisor.
Hanno fatto una sola domanda: “Ora che siamo già venuti, sarà più facile prenotare di nuovo?”

Questa vicenda mette sicuramente in luce le contraddizioni e le stranezze di TripAdvisor, ma anche il grandissimo potere di internet. Nulla è impossibile, se si riesce a rendere un giardino dimesso il locale più richiesto di una delle città più grandi del mondo.
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!